Luogo: Perarolo di Cadore, Italia
Data: Marzo 2015
Committente: Università IUAV di Venezia
Tipologia di Progetto: Laboratorio di progettazione

Il tema del progetto è la riconversione di un tratto ferroviario attualmente dismesso.
Un intervento lineare che ha come filo conduttore l’implementazione turistica dell’area attraverso il rafforzamento delle reti di mobilità dolce oltre che al recupero di edifici dismessi.
L’ area è ben collegata e vicino a luoghi di rilievo internazionale come Cortina, dunque l’intervento si inserisce all’interno di un circuito turistico già consolidato e attrattivo.
Considerate, inoltre, le numerose potenzialità di questo territorio sia di carattere sportivo, che naturale e culturale, si è deciso di strutturare il progetto su 4 temi di intervento:
– l’accesso, attraverso il recupero della stazione di Perarolo e la riconversione di un edificio abbandonato in un hub per il bike sharing;
– la percorrenza, un tema innestato sul tratto ferroviario dismesso, si è deciso di intervenire sulle strutture adiacenti alla linea ferroviaria e sulla valorizzazione delle diverse gallerie del tratto ferroviario;
– la sosta, questo aspetto vede l’inserimento di una torre panoramica sulla quale è possibile arrampicarsi e delle strutture completamente in legno in grado di accogliere turisti e sportivi per brevi soggiorni;
– la vista, integrando al tratto ferroviario i sentieri esistenti si arriva direttamente al lago di Calalzo dove è possibile ammirare una delle viste più affascinanti della zona.
Si tratta di un progetto che mira a recuperare gli elementi della linea ferroviaria, sviluppando e attivando un turismo sostenibile e sportivo in grado di valorizzare il territorio.